Regolamento

REGOLAMENTO INTERNO DEL

“G.S. AVIS BARLETTA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA”

Art. 1 – Finalità
L’Associazione Sportiva Dilettantistica G.S. AVIS Barletta affiliata alla F.I.D.A.L. (Federazione Italiana di Atletica Leggera) con codice BA754, nell’ambito della propria autonomia regolamentare e nel rispetto dei principi stabiliti dallo Statuto sociale, dalle vigenti norme federali, con il presente regolamento intende disciplinare i rapporti tra l’Associazione e i propri soci, in relazione ai diversi aspetti riguardanti l’attività, l’organizzazione e la gestione della società, ivi compresi gli obblighi scaturenti da accordi di sponsorizzazione. L’Atleta con il tesseramento all’Associazione si impegna ad osservare le disposizioni del presente regolamento.
Il canale ufficiale di comunicazione dell’Associazione è il sito web www.gsavisbarletta.it e l’indirizzo di posta elettronica [email protected].
L’interpretazione delle norme del presente Regolamento spetta al Consiglio Direttivo.

Art. 2 – Tesseramento
L’iscrizione al G.S. AVIS Barletta A.S.D. avviene tramite tesseramento alla F.I.D.A.L.. Il tesseramento è condizione necessaria e obbligatoria per poter prendere parte agli allenamenti ed alle gare podistiche agonistiche (regionali, nazionali o internazionali) che si svolgano sul territorio italiano e all’estero, oltre che per poter avere accesso ad alcuni campi sportivi dotati di pista per l’atletica leggera.
a) Iscrivendosi G.S. AVIS Barletta A.S.D. si otterrà un tesserino che permetterà di poter liberamente svolgere le attività sopra descritte e di usufruire di tutti i servizi messi a disposizione dal gruppo sportivo.
b) Il tesseramento è valido dal 01/01 al 31/12 di ogni anno. Le procedure per il tesseramento F.I.D.A.L. degli atleti alla stagione agonistica in corso hanno inizio dalla metà del mese di Novembre della stagione precedente.
c) Non esistono limiti di tempo per tesserarsi G.S. AVIS Barletta A.S.D. per la stagione in corso: è possibile avviare le pratiche in qualsiasi momento della stagione, tenendo sempre in considerazione le scadenze di cui sopra.
d) Per tesserarsi è necessario seguire la seguente procedura:
1. Sostenere una visita medica presso un medico specialista in medicina dello sport iscritto alla FMSI ed autorizzato dalla Regione o presso le strutture di medicina sportiva delle Asl per ottenere il certificato medico sportivo agonistico che attesti l’idoneità fisica per lo svolgimento di attività agonistica in atletica leggera. Non sono accettate le diciture per la pratica di altri sport, né quelli che riportano la dicitura “podismo” o similare né quelli che hanno riportato oltre ad atletica leggera anche un altro sport.
Il certificato deve riportare il timbro e la firma del medico, nonché il numero del codice regionale del medico. Il G.S. AVIS Barletta A.S.D. ha stipulato convenzioni con alcuni studi medici, ugualmente economici e professionali, che proporranno a tutti i tesserati un importo pari al costo minimo del servizio, in base al prezzario imposto dal S.S.N. L’elenco degli studi medici convenzionati è reperibile sul sito ufficiale del gruppo.
Nel caso di tesserati appartenenti alla categoria “Esordienti” sarà sufficiente un certificato di idoneità all’attività sportiva non agonistica rilasciato dal Medico curante o dal Pediatra di riferimento.
2. Compilare il modulo di iscrizione con i dati anagrafici, avendo cura di specificare il tipo di tesseramento. Il modulo di iscrizione all’associazione dovrà essere firmato in originale dall’atleta o dal genitore in caso di atleta minorenne. Con l’apposizione della firma sul modulo di tesseramento l’atleta inoltre dichiara di aver preso visione e di accettare lo Statuto e il presente regolamento. Il modulo di iscrizione è reperibile sul sito ufficiale dell’associazione.
3. Consegnare il certificato medico in originale. Del certificato potrà essere fatta una fotocopia conforme che resterà all’atleta, mentre l’originale rimarrà in possesso della società come da norma federale per almeno 5 anni.
4. Per il primo tesseramento è necessario presentare un documento di riconoscimento valido di cui verrà fatta una fotocopia. Per i nuovi tesseramenti è anche necessaria una foto in formato digitale; non necessaria per le categorie “Esordienti” e “Ragazzi”.
5. A questo punto la segreteria dell’associazione prenderà in esame la richiesta di tesseramento. La domanda di ammissione, compilata e sottoscritta dal richiedente, accompagnata dal versamento della quota associativa, conferisce la qualifica di socio dalla data della sua sottoscrizione.
6. Una volta accettata la richiesta di tesseramento, l’associazione inoltrerà la suddetta richiesta alla F.I.D.A.L. che nei tempi necessari consegnerà il tesserino alla società.
7. Anche senza il possesso materiale del Tesserino, dal momento della presentazione del certificato medico e della documentazione sopra specificata, l’atleta risulterà regolarmente tesserato e potrà quindi richiedere una dichiarazione di tesseramento per partecipare alle gare agonistiche e per l’ingresso ai campi.
8. Contattare la segreteria del G.S. AVIS Barletta A.S.D. per avere la conferma che il tesserino sia stato rilasciato dalla F.I.D.A.L. al gruppo sportivo.
9. Il certificato medico sportivo ha una validità in genere di 12 mesi dalla data del rilascio, o inferiore se diversamente disposto dal medico sportivo; ogni atleta ha l’onere di informarsi sulla scadenza del proprio certificato medico, dal momento che, nel caso il certificato sia scaduto, non è possibile partecipare alle gare.

Art. 3 – Quote Associative
a) Ogni atleta che intende tesserarsi o rinnovare il proprio tesseramento con il G.S. AVIS Barletta A.S.D., all’atto dell’iscrizione è tenuto a versare la quota sociale annuale di adesione. La quota sociale di adesione viene stabilita ogni anno dal Consiglio Direttivo tenendo anche conto delle necessità economiche dell’associazione stessa.

Esordienti 6-11 anni/Ragazzi 12-13 anni/Cadetti 14-15 anni –> €50/anno
Allievi 16-17 anni/Juniores 18-19 anni/Promesse 20-22 anni –> €50/anno
Senior/Senior Master oltre 22 anni –> € 35/anno

La quota di iscrizione annuale può essere pagata:
– in contanti presso la sede
– con Bonifico Bancario intestato a:
G.S. AVIS BARLETTA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA
UNICREDIT SPA- FILIALE DI BARLETTA
IBAN: IT 38 L 02008 41352 000105221857
ATTENZIONE: specificare nella causale Tesseramento 2018 e il cognome/nome.

b) Per l’anno 2018 ogni nuovo tesserato, iscrivendosi, e versando la quota avrà diritto oltre al tesseramento ad un KIT GARA BASE. La qualifica di socio inoltre da diritto a:
– copertura assicurativa contro gli infortuni inclusa nel tesseramento F.I.D.A.L.;
– servizio di segreteria per le iscrizioni alle manifestazioni agonistiche;
– comunicazioni varie tramite sms, whatsapp e mail;
– beneficiare delle convenzioni stipulate dalla società con negozi o attività commerciali e sanitarie;
c) Trasferimenti: Gli atleti provenienti da altri gruppi sportivi, tesserati F.I.D.A.L. che abbiano deciso di trasferirsi al G.S. AVIS Barletta A.S.D. e che erano tesserati F.I.D.A.L. con la precedente società dovranno versare, oltre alla quota sopra riportata, quota suppletiva di € 35,00 per trasferimento regionale. Mentre saranno tenuti a versare € 50,00 gli atleti che si trasferiscono da una società fuori regione, quale tassa stabilita dalla F.I.D.A.L. per il trasferimento. Oltre a versare la quota di trasferimento dovranno compilare un modulo di trasferimento.
d) Tesseramento atleti stranieri: gli atleti comunitari ed extracomunitari che desiderino tesserarsi F.I.D.A.L. devono provvedere, oltre ai documenti richiesti per gli atleti italiani, a compilare due specifici moduli ed a produrre il permesso di soggiorno in corso di validità oppure il documento di identità rilasciato in Italia.

Art. 4 – Utilizzo divisa società
a) Gli atleti che partecipano a manifestazioni podistiche a carattere competitivo promosse/patrocinate dalla F.I.D.A.L o da altro ente di promozione sportiva, hanno l’obbligo di indossare durante la gara la divisa della società, (canotta e pantaloncino).
b) I trasgressori saranno passibili delle sanzioni previste dal vigente Regolamento Federale (è prevista l’irrogazione di un’ammenda da parte del competente organo di giuria in campo).
c) L’unica divisa ammessa per essere indossata durante le suddette gare sarà quella che vi verrà consegnata con il tesseramento. Pertanto non sarà più possibile indossare durante le competizioni le divise degli anni scorsi.
d) Il Presidente, in tali casi, oltre ad un richiamo verbale, potrà sanzionare il/i trasgressori recidivi con l’esclusione dal gruppo come previsto dalle norme statutarie e Federali.
e) Tali provvedimenti sono finalizzati al rispetto degli obblighi assunti verso gli eventuali sponsor, oltre che alla tutela dell’immagine dell’associazione stessa.
f) Per quanto attiene la partecipazione ad altre manifestazioni l’utilizzo della divisa sociale è consigliato a tutti i soci, per i motivi descritti al punto precedente.
g) Il Consiglio Direttivo stabilisce i termini per la sostituzione del completino sociale, in virtù delle disponibilità economiche, dell’usura dei materiali e degli eventuali contratti di sponsorizzazione in essere.

Art. 5 – Gare agonistiche: Iscrizione, prescrizioni e vincoli.
a) Tutte le iscrizioni alle gare agonistiche in Italia, F.I.D.A.L. o di ente di promozione sportiva, inserite nel calendario pubblicato sul sito ufficiale saranno effettuate direttamente dalla segreteria della Società entro la scadenza prevista dall’ente organizzatore.
b) Per iscriversi a ogni gara sarà sufficiente inviare una e-mail a [email protected]. Le iscrizioni vengono riportate e aggiornate sul sito ufficiale: è pertanto doveroso da parte di ogni atleta sincerarsi che la richiesta di iscrizione sia stata correttamente inoltrata.
c) Per iscriversi ad una gara occorrerà versare contestualmente la tassa di iscrizione, ove prevista. La quota di iscrizione potrà essere versata direttamente contattando il designato della società, al massimo un giorno prima della chiusura delle iscrizioni stabilite dagli organizzatori dell’evento.
d) Un dirigente responsabile o un atleta delegato provvederà a ritirare anticipatamente i pettorali e pacchi gara degli atleti iscritti alle gare e a consegnarli a ognuno il giorno stesso della gara, in un punto di ritrovo in prossimità della partenza, fino a 30 minuti prima dello start. Trascorsi i 30 minuti l’atleta non avrà alcuna pretesa nei confronti della società per la mancata distribuzione del pettorale. Gli atleti che non si presenteranno alla partenza senza aver avvisato entro i termini di iscrizione alla gara, dovranno comunque corrispondere la quota di iscrizione indipendentemente dal fatto che il pettorale sia stato riassegnato o meno.
e) La modalità di iscrizione e di consegna sopra esposta è valida per le sole gare inserite nel calendario sociale. Tuttavia restano escluse da tale prassi le competizioni in cui non si raggiunge un numero di iscritti che giustifichi tale modalità, in questo caso la società effettuerà la sola iscrizione senza poter offrire il servizio della consegna di pettorale, chip e pacco gara nel giorno della competizione; l’atleta dovrà provvedere personalmente o con delegato al loro ritiro presso le sedi ufficiali previste per ogni manifestazione.
f) In alcuni casi, soprattutto per gare di massimo interesse con un numero significativo di iscritti (e comunque sempre su decisione dei responsabili del G.S. AVIS Barletta A.S.D.) sarà possibile ritirare pettorali, chip e pacchi gara anche nei giorni precedenti la gara, fermo restando la consegna anche il giorno della gara.
g) Per tutte le gare non inserite nel calendario ogni atleta dovrà provvedere all’iscrizione e al ritiro del materiale in prima persona, salvo deroghe decise dalla dirigenza.
h) Gli atleti che per qualsiasi motivo non parteciperanno alle gare dopo aver dato la propria adesione, dovranno comunque pagare la quota di iscrizione senza ritardi e senza richiami di sollecito.
i) E’ assolutamente vietato prendere parte a una gara senza regolare iscrizione, senza il pettorale e il chip (quando previsto dagli organizzatori), o con pettorale falso, contraffatto o, comunque, irregolare. La violazione di tale normativa ne comporterà la possibile denuncia alla F.I.D.A.L. e potrà avere ripercussioni anche nell’ambito della legislazione corrente, dal punto di vista sia civile, che penale, nonché potrà determinare provvedimenti disciplinari da parte della società. Per questo motivo il G.S. AVIS Barletta A.S.D. condanna e deplora chi, indipendentemente dalla motivazione, si inserisca in un percorso di gara e ne percorra l’intero o il parziale tragitto senza che si sia regolarmente iscritto alla gara e perciò invita tutti i propri iscritti a evitare tale tipo di comportamento. E’ inoltre vietato ridurre o piegare il pettorale che deve essere applicato al completino di gara con massima visibilità.
j) E’ assolutamente vietato cedere il proprio pettorale ad altra persona o riceverne uno da terzi senza che preventivamente non sia stata fatta richiesta di modifica di assegnazione alla società. Si rammenta che chi riceve il pettorale altrui corre senza copertura assicurativa, può costituire un ostacolo a chi è regolarmente iscritto, crea difficoltà all’organizzazione della gara e, soprattutto, può non essere in regola con il tesseramento o con vigenti normative in materia di tutela sanitaria (mancanza di certificato medico agonistico).
k) Ogni atleta ha il dovere di gareggiare nel rispetto dei regolamenti F.I.D.A.L., di quelli del CONI e di quelli predisposti dall’organizzazione. E’ doveroso che ogni atleta mantenga sia in gara, che prima e dopo il suo svolgimento, un comportamento corretto e sportivo, basato sulla lealtà sportiva, sul rispetto delle regole e degli avversari. E’ quindi assolutamente vietato adottare atteggiamenti fraudolenti, sleali o antisportivi in gara, come accorciare o “tagliare” volontariamente il percorso con l’esplicito scopo di ottenere un vantaggio irregolare, ostacolare o disturbare o danneggiare volontariamente un altro atleta, violare i regolamenti imposti dalla società organizzatrice della gara e quelli determinati dalla F.I.D.A.L. o dall’EPS, e, soprattutto, assumere sostanze proibite dalle normative antidoping. Gli autori di questi comportamenti potranno essere denunciati alla F.I.D.A.L. e alle autorità competenti con eventuali ripercussioni sia in sede civile che penale e inoltre potranno subire provvedimenti disciplinari da parte della società.
l) Ogni atleta ha il dovere di verificare, prima di chiedere l’iscrizione a qualsiasi gara competitiva, di essere in regola con le norme per la tutela sanitaria, ossia che il proprio certificato medico sportivo sia in corso di validità e non sia scaduto.
m) Nel caso di gare da disputarsi fuori sede, il trasporto degli atleti potrà essere effettuato tramite mezzi della società, dirigenti, allenatori e/o genitori. In caso di atleta minore non accompagnato dal proprio genitore sarà necessario sottoscrivere una dichiarazione di manleva di responsabilità.
n) Gli atleti vincitori di premio assoluto o di categoria, nel caso la premiazione venga effettuata al termine della gara, sono responsabili del ritiro del proprio premio e dovranno, pertanto, attendere lo svolgimento della cerimonia di premiazione; potranno altresì delegare terzi per lo svolgimento di tale mansione. Dirigenti e/o tesserati per il G.S. AVIS Barletta A.S.D. non sono autorizzati a ritirare i premi degli altri atleti della società senza esplicite richiesta e autorizzazione degli interessati.
o) I premi vinti dalla società, sia in denaro che in natura, verranno ritirati da un dirigente o da un tesserato/atleta delegato, nel caso la premiazione venga effettuata al termine della gara. I premi in denaro saranno custoditi dalla società e andranno in un fondo destinato allo sviluppo e alla manutenzione del sito web ufficiale dell’associazione e per l’organizzazione di attività sociali. I premi in natura invece verranno conservati per essere poi utilizzati alla prima occasione, nel corso di eventi ufficiali organizzati dall’associazione a favore di tutti i soci.

Art. 6 – Riunioni
Gli atleti hanno come primo riferimento l’istruttore/allenatore o il Direttore Sportivo, nella persona del Sig. Domenico Ostuni, in quanto delegati all’organizzazione dell’attività sportiva nella sua interezza. A tal fine per un ottimale rapporto collaborativo si costituisce una delegazione rappresentativa di atleti che avrà la possibilità di confrontarsi sia da un punto di vista tecnico sia da punto di vista organizzativo (orari di allenamenti, punti di ritrovo per partenza alle gare ecc.) oltre a raccogliere eventuali critiche e/o proposte migliorative che saranno fatte pervenire tramite il Direttore Sportivo al Consiglio Direttivo.

Art. 7 – Comunicazione e Informazione
a) Qualsiasi informazione su iniziative, organizzazioni potrà essere ricavata dal sito web o presso la sede sociale.
b) Ogni atleta ha l’onere di documentarsi, utilizzando il sito societario o recandosi in sede, sulle modifiche di calendario, di regolamento e su qualsiasi novità riguardante le attività del G.S. AVIS Barletta A.S.D.

Art. 8 – Contestazioni e Divergenze
a) Qualora si verificassero all’interno dell’Associazione scorrettezze, ostilità, problemi e divergenze tra soci, Il Direttivo avrà la facoltà di convocare un incontro tra le parti in cui le stesse potranno esporre le loro motivazioni.
b) Il Consiglio Direttivo tenterà di conciliare le parti e, se lo riterrà opportuno, potrà sottoporre il caso all’Assemblea dei Soci. Le decisioni assunte saranno insindacabili ed inappellabili.

Art. 9 – Comportamento dei soci
Ogni socio è tenuto ad avere un comportamento corretto e leale con tutti gli organismi costituenti l’associazione, deve essere propositivo e collaborativo evitando situazioni di tensione, disturbo e divisione. Il codice etico comportamentale al quale ogni associato dovrà rigorosamente attenersi è pubblicato a parte.

Art.10 – Azioni Disciplinari
Eventuali violazioni del Codice Etico da parte di chiunque saranno valutati dal Consiglio Direttivo, che avrà il compito di verificare la notizia e quindi ascolterà le testimonianze di tutte le parti in causa. Nel caso di accertamento delle violazioni, il Consiglio Direttivo deciderà l’azione disciplinare da intraprendere. Le azioni disciplinari possibili sono le seguenti:
– richiamo verbale non ufficiale, nei casi di mancanze di minore entità;
– richiamo ufficiale verbale o scritto, nei casi di ripetute trasgressioni non gravi;
– sospensione dall’attività per un periodo di tempo, nei casi di gravi violazioni delle norme e/o reiterate ammonizioni;
– espulsione dall’Associazione, nei casi di gravi violazioni delle norme e/o comportamenti incompatibili con i valori e i principi del Codice etico.
Ogni tipo di decisione adottata deve essere comunicata al diretto interessato.

Tale regolamento è suscettibile a cambiamenti in base alle esigenze dell’Associazione.

Barletta, 29 giugno 2018

Il Presidente
Gioacchino Dagnello